Consulenza gratuita

800 901 905

Se vuoi chiamiamo noi

Torna il segno positivo sul comparto del credito al consumo

News prestiti
News prestiti
Torna il segno positivo sul comparto del credito al consumo

Torna il segno positivo sul comparto del credito al consumo

Torna il segno positivo sul comparto del credito al consumo
cornice immagine news

Pubblicato il
a cura di

Reduce da un 2009 e da un 2010 sostanzialmente in rosso, il comparto del credito al consumo vive un’inizio 2011 all’insegna della crescita. I dati di febbraio, rilevati da Crif (società leader in Italia nelle soluzioni a supporto dell’erogazione e gestione del credito retail) segnano una ripresa della domanda di prestiti personali e finalizzati da parte delle famiglie italiane. Rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente la crescita è di un +2%.

Cambia leggermente la scelta della durate, a vantaggio di quelle di breve periodo, e per importi più bassi. Le classi di durata che crescono maggiormente sono quelle da 2 a 3 anni (per effetto dei prestiti finalizzati) e quella maggiore di 5 anni (per effetto dei prestiti personali). La distribuzione per classi d’importo dei prestiti finalizzati conferma invece il trend di redistribuzione verso importi più bassi: oltre il 65% della domanda si concentra sotto i 5.000 Euro.

In generale tuttavia l’intero comparto, nonostante i primi segni positivi, continua a essere caratterizzato da una certa fragilità, dovuta alla debolezza delle condizioni reddituali delle famiglie (con la contrazione dei consumi) e alla permanente presenza di elevati tassi di disoccupazione. Fattori questi che continuano a alimentare comportamenti improntati alla cautela e politiche d’erogazione delle banche attente alla valutazione del rischio.

© 2010-2018 FairOne S.p.A. - P. IVA
- Iscrizione Elenco Mediatori Creditizi OAM n. M215 - PrestitiSupermarket.it è un servizio a Impatto Zero ©
Richiesto