Consulenza gratuita

800 901 905

Se vuoi chiamiamo noi

Prestiti INPDAP: quale scenario dopo l’assorbimento da parte di INPS?

News prestiti
News prestiti
Prestiti INPDAP: quale scenario dopo l’assorbimento da parte di INPS?

Prestiti INPDAP: quale scenario dopo l’assorbimento da parte di INPS?

Prestiti INPDAP: quale scenario dopo l’assorbimento da parte di INPS?
cornice immagine news

Pubblicato il
a cura di

Sebbene INPDAP sia stato assorbito da INPS, l’ente continua ad erogare diverse tipologie di prestiti che riguardano somme di denaro di varia entità. I prestiti sono rivolti a dipendenti pubblici e pensionati iscritti alla Gestione unitaria delle prestazioni creditizie e sociali, che possono accedere a prestiti e microprestiti con tassi molto convenienti e con una rateizzazione equa per la restituzione del debito.

I bandi sono annuali, così come anche le disponibilità dei fondi. Oggi è tuttavia possibile estendere i benefici del credito anche ai familiari dell’iscritto all’ente e per effettuare la domanda occorre essere assunti a tempo indeterminato da almeno quattro anni, oppure essere beneficiari di una pensione di anzianità.

È importante, ai fini dell’ottenimento del prestito, presentare una sostanziosa documentazione che attesti in maniera esauriente le motivazioni che sono a monte della domanda di credito. Nel caso in cui il prestito sia rigettato, lo stesso Ufficio Territoriale o Provinciale a cui deve essere indirizzata la domanda provvederà a fornire la motivazione che supporta la negazione dell’emissione del credito. Bisogna considerare, inoltre, che i fondi messi a disposizione sono limitati: per questo bisogna supportare la richiesta di credito con una documentazione in regola e soprattutto ricca di informazioni utili.

© 2010-2018 FairOne S.p.A. - P. IVA
- Iscrizione Elenco Mediatori Creditizi OAM n. M215 - PrestitiSupermarket.it è un servizio a Impatto Zero ©
Richiesto