Consulenza gratuita

800 901 905

Se vuoi chiamiamo noi

Prestiti in aumento per viaggi e salute

News prestiti
News prestiti
Prestiti in aumento per viaggi e salute

Prestiti in aumento per viaggi e salute

Prestiti in aumento per viaggi e salute
cornice immagine news

Pubblicato il
a cura di

Prudenza è la parola chiave che caratterizza sia le politiche di erogazione degli istituti di credito sia la domanda di finanziamento delle famiglie. L’atteggiamento si riflette sulla propensione a scegliere rate più contenute e importi medi più ridotti rispetto al recente passato. L’andamento emerge da una recente indagine condotta da CRIF su circa 1.300.000 prestiti personali con finalità di acquisto richiesti negli ultimi 4 anni.

In un contesto di tendenziale calo del comparto, testimoniato dal -8% della domanda di prestiti nel primo semestre 2012 rispetto ai primi 6 mesi del 2011, si nota come l’approccio all’indebitamento delle famiglie italiane sia estremamente cauto, con una forte limitazione dei consumi, specie quelli di beni durevoli. Andando maggiormente nello specifico, si nota come negli anni siano cambiate le esigenze della clientela,  che tende ad abbandonare i prestiti personali volti a sostenere le spese per gli immobili (acquisti di  arredamento e ristrutturazione), che passano dal 17,3% al 16,3% del totale, per privilegiare i prestiti richiesti per spese generiche, come le spese di viaggio e quelle per lo svago, passati dal 17,6% al 24,2% del totale.

Risultano in crescita anche i prestiti richiesti per spese finanziarie e assicurative, che passano dal 7,8% al 12,9%. Negli ultimi 4 anni sono aumentati anche i prestiti personali destinati a sostenere spese per la salute che, nonostante rappresentino ancora un segmento di domanda limitato, raddoppiano la loro quota percentuale passando dall’1,2% del 2008 al 2,4% del primo trimestre 2012. Relativamente alle spese per la salute, si rileva anche che circa il 36% dei prestiti per questa specifica categoria di servizi è stato richiesto per spese dentistiche, il 59% per spese mediche generali e il 4,5% per interventi estetici.

© 2010-2018 FairOne S.p.A. - P. IVA
- Iscrizione Elenco Mediatori Creditizi OAM n. M215 - PrestitiSupermarket.it è un servizio a Impatto Zero ©
Richiesto