Consulenza gratuita

800 901 905

Se vuoi chiamiamo noi

Mercato moto e scooter: nuovo calo dell’11% a ottobre

News prestiti
News prestiti
Mercato moto e scooter: nuovo calo dell’11% a ottobre

Mercato moto e scooter: nuovo calo dell’11% a ottobre

Mercato moto e scooter: nuovo calo dell’11% a ottobre
cornice immagine news

Pubblicato il
a cura di

Si è chiuso un altro mese negativo per il mercato di moto e scooter: a ottobre le immatricolazioni sono state 12.054, con un calo dell’11% rispetto allo stesso mese dello scorso anno. Il calo più forte ha interessato le moto, con una contrazione del 18,4%. Gli scooter invece limitano i danni con un -8,1%. Non sembrano dunque esserci segnali benchè minimi di ripresa, considerando che il dato consolidato sui primi 10 mesi del 2012 parla di un calo del 21,7%.

L’unico segno più viene dalla performance degli scooter 125cc, ma solo grazie alla commessa di Poste Italiane. I cinquantini registrano un calo del 31,5%, mentre gli scooteroni da 150 a 200cc registrano un calo del 17,1%. In caduta libera le cilindrate intermedie, con i 250cc che perdono il 46,3% e quelle tra i 300 e i 500cc che calano del 38,6%. Sul fronte delle moto, il calo è generalizzato e trasversale a tutte le cilindrate, con il calo minore che interessa il range tra i 650 e i 750cc, che perdono “solamente” un 19,1%, rispetto ai cali superiori al 30% che caratterizzano le altre categorie.

Corrado Capelli, presidente ANCMA, l’Associazione Nazionale Ciclo Motociclo Accessori, sottolinea come l’aumento della pressione fiscale abbia generato un forte taglio dei consumi, che colpisce anche i beni durevoli. L’auspicio è che il governo non imponga ulteriori tasse e accise che imporrebbero un ulteriore freno alla ripresa delle vendite dei veicoli a due ruote, che rappresentano oggi l’unica strada verso una mobilità sostenibile coerente con i tempi che stiamo vivendo.

© 2010-2018 FairOne S.p.A. - P. IVA
- Iscrizione Elenco Mediatori Creditizi OAM n. M215 - PrestitiSupermarket.it è un servizio a Impatto Zero ©
Richiesto