Consulenza gratuita

800 901 905

Se vuoi chiamiamo noi

Meno contanti e più carte nelle tasche degli italiani

News prestiti
News prestiti
Meno contanti e più carte nelle tasche degli italiani

Meno contanti e più carte nelle tasche degli italiani

Meno contanti e più carte nelle tasche degli italiani
cornice immagine news

Pubblicato il
a cura di

E’ ormai opinione diffusa tra gli italiani che il bancomat sia più sicuro delle carte di credito, in un contesto generale in cui diminuisce l’utilizzo del contante. Basti pensare che l’81% degli italiani non tiene nel portafoglio più di 100 Euro in contanti, il 13% non supera i 150 Euro e solo il 4% dispone di più di 200 Euro. Secondo le indagini effettuate da Databank, nel 2009 il mercato totale italiano delle carte di pagamento in circolazione è cresciuto del 3% rispetto al 2008, con la previsione di un aumento simile anche per il 2010.

Nell’area delle carte di pagamento, la crescita più rilevante è stata quella delle prepagate, che nel 2009 crescono del 24,5% rispetto all’anno precedente, passando da 7,9 a 9,9 milioni. La crescita delle carte prepagate è favorita dall’utilizzo anche da parte della clientela non bancaria e dai minori rischi derivanti dalle frodi. Nel 2009 in Italia sono circolate oltre 35,4 milioni di carte di debito bancarie (bancomat compreso).

L'importo medio per operazione passa dai 72 Euro del 2008 ai 69 Euro del 2009, facendo denotare una maggiore familiarità al pagamento con carta per importi sempre più bassi. Cambiano così le abitudini degli italiani nei confronti del contante, in un'epoca che sperimenta il “borsellino elettronico” ed altri sofisticati sistemi di pagamento hi-tech.

© 2010-2018 FairOne S.p.A. - P. IVA
- Iscrizione Elenco Mediatori Creditizi OAM n. M215 - PrestitiSupermarket.it è un servizio a Impatto Zero ©
Richiesto