Consulenza gratuita

800 901 905

Se vuoi chiamiamo noi

IMU: un duro colpo per gli operatori del turismo

News prestiti
News prestiti
IMU: un duro colpo per gli operatori del turismo

IMU: un duro colpo per gli operatori del turismo

IMU: un duro colpo per gli operatori del turismo
cornice immagine news

Pubblicato il
a cura di

Le recenti stime di impatto dell’IMU sul settore turistico elaborate dalla Cgia di Mestre sono suonate come un forte campanello d’allarme per gli operatori del settore. L’aumento della tassazione, stimato in circa 12.000 Euro medi per albergatore, ha portato il presidente di Federturismo-Confindustria ad esprimere una forte preoccupazione per la sopravvivenza di molte imprese, già in difficoltà per la crescente tendenza degli italiani a ridurre la durata dei periodi di villeggiatura.

L’auspicio, condiviso anche da Asshotel-Confesercenti, è che i comuni applichino alle strutture ricettive l’aliquota minima del 4,6 per mille anzichè quella ordinaria del 7,6 pena un’ulteriore perdita di competitività rispetto alle mete del turismo internazionale, che, a differenza di quelle italiane, per cui è minore il peso di altre voci di imposta, quali l’IVA e l’imposta di soggiorno.

Come si accennava precedentemente, l’applicazione dell’IMU arriva a colpire un settore che, pur restando trainante per la nostra economia, si aspetta una forte riduzione di arrivi e presenze per la stagione estiva alle porte, specie per quanto concerne i turisti nostrani. La speranza di molti operatori è che il flusso di turisti stranieri contribuisca a bilanciare la situazione.

© 2010-2018 FairOne S.p.A. - P. IVA
- Iscrizione Elenco Mediatori Creditizi OAM n. M215 - PrestitiSupermarket.it è un servizio a Impatto Zero ©
Richiesto