Consulenza gratuita

800 901 905

Se vuoi chiamiamo noi

Cresme: il 65% degli architetti ha chiuso in perdita il 2011

News prestiti
News prestiti
Cresme: il 65% degli architetti ha chiuso in perdita il 2011

Cresme: il 65% degli architetti ha chiuso in perdita il 2011

Cresme: il 65% degli architetti ha chiuso in perdita il 2011
cornice immagine news

Pubblicato il
a cura di

Il 65% degli architetti italiani ha chiuso il 2011 in perdita e nove su dieci non hanno mai visto una crisi così; solo il 3% è convinto che il peggio sia passato. Il quadro emerge da uno studio elaborato dall'Osservatorio Professione architetto del Cresme, per il Consiglio nazionale degli architetti.

Un'altra nota dolente è rappresentata dal ritardo nei pagamenti: le pubbliche amministrazioni, sempre secondo l'indagine, pagano dopo quasi 5 mesi, le imprese dopo 106 giorni e le famiglie dopo 81. Per più di un architetto su quattro (27%) le insolvenze superano il 20% del volume d'affari ed è sempre più difficile far fronte ai debiti verso i fornitori, che sono aumentati del 29% nel 2011 per il 17% dei professionisti. Del resto, il 22% degli architetti dichiara di aver perso nel 2011 più di un quarto del fatturato, con una riduzione del proprio reddito del 25% fino a una media di 22 mila euro.

Tuttavia quasi un architetto su dieci (9,1%) ha visto crescere la propria attività oltre il 25%: segno che ci sono ancora settori con buone opportunità come il risparmio energetico (30,9% delle risposte), la bioedilizia, le energie rinnovabili (18,8%) e la riqualificazione residenziale (17,9%). In particolare il risparmio energetico, per cui sono sempre più diffusi i prestiti a sostegno delle installazioni, rappresentano la nuova frontiera, considerando il peso crescente della bolletta energetica sui bilanci delle famiglie.

© 2010-2018 FairOne S.p.A. - P. IVA
- Iscrizione Elenco Mediatori Creditizi OAM n. M215 - PrestitiSupermarket.it è un servizio a Impatto Zero ©
Richiesto