Consulenza gratuita

800 901 905

Se vuoi chiamiamo noi

Credito al consumo: timidi segnali di ripresa

News prestiti
News prestiti
Credito al consumo: timidi segnali di ripresa

Credito al consumo: timidi segnali di ripresa

Credito al consumo: timidi segnali di ripresa
cornice immagine news

Pubblicato il
a cura di

Il settore del credito al consumo inizia a dare qualche segno di vitalità. Secondo Assofin nei primi dieci mesi del 2010 sono state realizzati oltre 93,3 milioni di operazioni per un totale erogato di 43,8 miliardi. Il dato è rappresentativo di un settore molto importante, ma in calo del 5,4%.

A prima vista il risultato potrebbe essere letto come un dato negativo, anche se in realtà l’intero 2009 ha registrato un -11,3% rispetto al 2008. Nei primi dieci mesi dell’anno crescono sostanzialmente i prestiti personali (+ 0,3%) a 16,2 miliardi. I prestiti finalizzati, che si incassano direttamente al punto vendita del bene o servizio, cedono l’11% a causa della frenata delle immatricolazioni di autoveicoli (- 20%). Le carte di credito rateali segnano invece un -5%, a causa del divieto imposto ai punti vendita, che non possono più emettere carte di credito contestualmente al finanziamento.

Momenti migliori ha vissuto anche il comparto della cessione del quinto dello stipendio che, oltre ad essere “zavorrato” dalla crisi, vive momenti di tensione per l’aumentato rischio di insolvenza, causato dai licenziamenti dei lavoratori dipendenti.

© 2010-2018 FairOne S.p.A. - P. IVA
- Iscrizione Elenco Mediatori Creditizi OAM n. M215 - PrestitiSupermarket.it è un servizio a Impatto Zero ©
Richiesto