Consulenza gratuita

800 901 905

Se vuoi chiamiamo noi

Canoni di locazione e Fisco: entra in vigore la 'cedolare secca'

News prestiti
News prestiti
Canoni di locazione e Fisco: entra in vigore la 'cedolare secca'

Canoni di locazione e Fisco: entra in vigore la 'cedolare secca'

Canoni di locazione e Fisco: entra in vigore la 'cedolare secca'
cornice immagine news

Pubblicato il
a cura di

Per il pagamento delle imposte relative ai canoni di locazione entrano in vigore le norme sulla cedolare secca. Sarà applicata un'aliquota del 21% ai contratti con durata 4+4 e per quelli transitori e del 19% per i contratti a canone agevolato. L’utilizzo della cedolare secca impedisce l’indicizzazione del canone annuo di locazione e va a sostituire non solo l'imposta sul reddito e le relative addizionali, ma anche l’imposta di registro annuale, l’imposta di bollo e l’imposta di registro sulla risoluzione anticipata.

L’applicazione è prevista per i redditi prodotti nel 2011 con un acconto da versare pari all'85% già a partire da quest’anno, anche se per tutti i dettagli operativi si dovrà aspettare un provvedimento dell'Agenzia delle Entrate. Oltre a semplificare e ridurre le imposte sugli affitti, la cedolare dovrebbe far emergere gli affitti non dichiarati attualmente sconosciuti al Fisco.

Per chi non regolarizza la propria posizione sarà prevista, oltre ad una sanzione compresa tra il 240% e il 480% dell'imposta evasa, anche la riduzione d'autorità del canone di locazione. La durata dei contratti di locazione, in caso di mancata registrazione, sarà fissata in quattro anni a decorrere dalla data di registrazione e il canone annuo di locazione sarà fissato in misura pari a tre volte la rendita catastale. I comuni saranno dotati di maggiori strumenti di controllo e avranno il compito di vigilare potendo fare propria il 50% dell'evasione recuperata.

© 2010-2018 FairOne S.p.A. - P. IVA
- Iscrizione Elenco Mediatori Creditizi OAM n. M215 - PrestitiSupermarket.it è un servizio a Impatto Zero ©
Richiesto