Consulenza gratuita

800 901 905

Se vuoi chiamiamo noi

Bce: un segnale forte a sostegno di ripresa e credito

News prestiti
News prestiti
Bce: un segnale forte a sostegno di ripresa e credito

Bce: un segnale forte a sostegno di ripresa e credito

 Bce: un segnale forte a sostegno di ripresa e credito
cornice immagine news

Pubblicato il
a cura di

La Banca Centrale Europea ha deciso di abbassare i tassi d’interesse di 25 punti base, portandoli allo 0,50%, livello minimo storico in Europa.  Questa decisione è stata attesa e auspicata da varie parti nell’ultimo periodo, e si è resa necessaria a causa del calo generalizzato dell’inflazione nell’Eurozona e del peggioramento delle condizioni economiche.

Mario Draghi, presidente della Bce, ha affermato che il taglio dei tassi dovrebbe sostenere la ripresa nel corso del 2013. Gli effetti di questa decisione si manifesteranno sull’economia reale, in particolare con la discesa dell’indice Euribor, a beneficio di chi ha contratto un mutuo a tasso variabile, e col minor costo del denaro, a favore della riattivazione del credito delle banche nei confronti delle famiglie e delle piccole e medie imprese. La Bce è comunque pronta a nuovi interventi sui tassi e non esclude la possibilità di applicare tassi negativi ai prestiti alle banche.

Da questa decisione è emersa la volontà della Bce di rilanciare in modo deciso l’economia e i prestiti al settore privato, tagliando i tassi d’interesse e garantendo liquidità fino a quando sarà necessario, e almeno fino a luglio 2014, secondo quanto ha affermato lo stesso Draghi.

© 2010-2018 FairOne S.p.A. - P. IVA
- Iscrizione Elenco Mediatori Creditizi OAM n. M215 - PrestitiSupermarket.it è un servizio a Impatto Zero ©
Richiesto