Consulenza gratuita

800 901 905

Se vuoi chiamiamo noi

Auto: dopo il 2012 nero, quali prospettive per il 2013?

News prestiti
News prestiti
Auto: dopo il 2012 nero, quali prospettive per il 2013?

Auto: dopo il 2012 nero, quali prospettive per il 2013?

Auto: dopo il 2012 nero, quali prospettive per il 2013?
cornice immagine news

Pubblicato il
a cura di

Crisi economica, caro-carburanti, caro-assicurazioni e aumento della pressione fiscale sono solo alcune delle cause che aiutano a spiegare la performance estremamente negativa registrata dalle immatricolazioni auto nell’anno appena trascorso. le nuove immatricolazioni sono scese a 1.402.089 unità, con un calo che ha sfiorato il 20% e che ha riportato il mercato ai livelli del 1979.

Considerando il solo mese di dicembre, il calo delle vendite è stato pari al -22,51% rispetto allo stesso mese del 2011. Anche sull’usato la dinamica è in calo, con un -9,75% sempre rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente.

Le previsioni per il 2013 non sono improntate all’ottimismo. Il Centro Studi Promotor GL Events sottolinea come l’andamento negativo sia ancora più pesante se si considera che il mercato mondiale ha realizzato una forte crescita nell’anno appena passato e che si prevede crescerà ulteriormente nell’anno appena iniziato. Nonostante molti osservatori indichino nelle prossime elezioni un vero e proprio spartiacque, è difficile immaginare brusche inversioni di tendenza rispetto agli andamenti dei mesi passati. Anche Unrae, l’unione degli importatori esteri in Italia, sottolinea il momento di crisi e fa rilevare come nel 2012 le mancate immatricolazioni siano costate all’erario 2,3 miliardi di Euro di Iva e circa 95 milioni di Euro di minor incasso Ipt rispetto al 2011.

© 2010-2018 FairOne S.p.A. - P. IVA
- Iscrizione Elenco Mediatori Creditizi OAM n. M215 - PrestitiSupermarket.it è un servizio a Impatto Zero ©
Richiesto