Consulenza gratuita

800 901 905

Se vuoi chiamiamo noi

Al volante con la tecnologia che può evitare i tamponamenti

News prestiti
News prestiti
Al volante con la tecnologia che può evitare i tamponamenti

Al volante con la tecnologia che può evitare i tamponamenti

Al volante con la tecnologia che può evitare i tamponamenti
cornice immagine news

Pubblicato il
a cura di

Hanno calcolato che il loro algoritmo potrebbe ridurre fino al 40% il numero di veicoli coinvolti in un tamponamento a catena: è il risultato delle analisi di tre ricercatori bolognesi che da alcuni anni stanno studiando come sfruttare i sensori montati nelle auto e le tecnologie a basso costo per mettere in comunicazione i veicoli. In teoria, un sensore dovrebbe registrare una frenata brusca o comunque un movimento anomalo della vettura e far “rimbalzare” (in modalità peer-to-peer) questo segnale sull'auto retrostante che a sua volta trasmette l'allarme a chi la precede.

Sembrerebbe così fin troppo semplice, anche perchè esistono già sistemi che rilevano il traffico o punti di interesse attraverso i navigatori satellitari (Gps) o infrastrutture che comunicano con i terminali mobili usando la banda larga. Il sistema satellitare per la segnalazione delle emergenze è tuttavia lento e una struttura centralizzata rappresenterebbe un investimento. Verranno utilizzate invece tecnologie poco costose e standard comuni (interfacce Wifi con hardware che costa al massimo 40 dollari). Attualmente questi dispositivi sono presenti in tutte le auto di grossa cilindrata, ma presto saranno integrate anche nei modelli più economici.

Fondamentale sarà avere un sistema capace di rendere il tam tam più rapido possibile ed evitare che il sistema si ingolfi. Se tutte le auto dovessero iniziare a trasmettere i segnali si rischia di saturare la banda disponibile; occorre quindi che il sistema sia selettivo e capace di operare in un raggio che varia dai 300 ai mille metri e di scegliere quale auto consegnerà il messaggio. L'algoritmo dei bolognesi, descritto nell'articolo scientifico in uscita sulla rivista Computer networks, promette di saper individuare l'auto 'giusta', ossia quella capace di rilanciare il segnale il più lontano possibile.

© 2010-2018 FairOne S.p.A. - P. IVA
- Iscrizione Elenco Mediatori Creditizi OAM n. M215 - PrestitiSupermarket.it è un servizio a Impatto Zero ©
Richiesto