Consulenza gratuita

800 901 905

Se vuoi chiamiamo noi

Per le vacanze richieste di prestiti fino a 4mila euro

Per le vacanze richieste di prestiti fino a 4mila euro

Per le vacanze richieste di prestiti fino a 4mila euro

Visualizza l'articolo originale in PDF
Pubblicato il

Disposti a chiedere un prestito pur di fare le valigie e allontanarsi qualche giorno da casa. E non si tratta di pochi spiccioli, visto che l’importo medio richiesto per una vacanza è pari a 3.750 Euro, cifra che fa di Roma una delle città italiane dove ci si indebita di più anche per i capitoli di spesa non proprio necessari. La crisi si fa sentire quest’anno sul fronte viaggi, secondo un’indagine a livello nazionale dal portale PrestitiSupermarket.it effettuata su 20 mila richieste di prestito raccolte nei primi 5 mesi del 2012. Ma a rinunciare ad una pausa dal lavoro e dai ritmi frenetici della città i romani non ci pensano proprio.

Dunque si indebitano e partono. La rinuncia, semmai, si fa sentire sulla scelta del soggiorno, meno chic del passato, e sul periodo, decisamente più breve rispetto a qualche anno fa. Anche se resta agosto il mese più gettonato. È partita proprio in questi giorni la ricerca dei prestiti, quasi sempre on line, per le vacanze. Maschio, trentacinque anni, con un lavoro stabile, l’identikit tipo di chi accetta di indebitarsi per non dover rinunciare al sogno di un viaggio.

Attento, tuttavia, a rimborsare il "malloppo" quanto prima. La durata di questo tipo di prestiti è infatti in netta controtendenza rispetto all’abitudine generalizzata di allungare quanto possibile i tempi di restituzione. Un buon 50% dei finanziamenti richiesti, fanno sapere ancora dal portale, ha un decorso inferiore a 3 anni, mentre la durata che raccoglie la percentuale maggiore di domande è quella dei 4 anni.

La cifra media richiesta in prestito è di circa 4 mila euro, che include non soltanto il vero e proprio acquisto del pacchetto vacanza, ma anche le cosiddette «spese extra», che si sostengono nel corso del soggiorno. Come a dire, non farsi mancare niente una volta scesi a compromesso per permettersi di partire. E proprio sul fronte destinazioni il trend assomiglia molto a quello degli ultimi due anni in era di crisi, dove ad essere preferiti sonoi soggiorni brevi, quindi weekend e ponti per le festività obbligate, alberghi 3 stelle, pacchetti vacanze «all inclusive», con una spiccata tendenza alle prenotazioni all'ultimo minuto. Il vacanziere che chiede i soldi in prestito non disdegna di partire a giugno o a settembre, anche se agosto resta il mese di gran lunga preferito, se non altro per un discorso di vacanze obbligate dagli uffici e attività produttive. Se poi si guarda all’età dei richiedenti gli ultimi della fila sono gli over 60, poco inclini ad ufficializzare la richiesta di un prestito per andare in vacanza. La forte concentrazione delle richieste, invece, è tra i 31 e i 50 anni. Segno, inequivocabile, del cambiamento dei tempi e delle abitudini sociali.

© 2010-2018 FairOne S.p.A. - P. IVA
- Iscrizione Elenco Mediatori Creditizi OAM n. M215 - PrestitiSupermarket.it è un servizio a Impatto Zero ©
Richiesto