Consulenza gratuita

800 901 905

Se vuoi chiamiamo noi

Vecchi debiti? Meglio rottamare

Vecchi debiti? Meglio rottamare

Vecchi debiti? Meglio rottamare

L’anno scorso, oltre 2 milioni di italiani ne hanno chiesto uno. Ma soltanto in 170mila sono riusciti a ottenerlo. Obiettivo: alleggerire il peso di tutti i debiti accumulati negli anni precedenti, diventati insostenibili. Si chiama prestito di consolidamento ed è un particolare prodotto del credito al consumo che si sta allargando sul mercato italiano. Secondo le rilevazioni del sito Prestiti.it, oltre l’11% di tutti i finanziamenti richiesti in Italia (con punte di oltre il 13% in Emilia Romagna, Umbria, Marche e Friuli Venezia Giulia) ha come finalità proprio quella di consolidare i vecchi debiti. Chi oggi ha sulle spalle un numero eccessivo di prestiti e non ce la fa più a sostenere il peso delle rate, può sostituirli con un unico finanziamento, nuovo, molto più leggero.

Si tratta di un prestito con un piano di rimborso più lungo e con rate abbastanza ridotte, che consentono ai debitori di risparmiare qualche decina o qualche centinaia di euro ogni mese. In pratica, la banca o la finanziaria che erogano il prestito di consolidamento aprono un nuova linea di credito, che viene impiegata direttamente per rimborsare il capitale residuo dei vecchi finanziamenti. Ma occhio alle avvertenze da seguire prima di indirizzarsi su questi prodotti a cuor leggero.

OCCHIO AL TAEG

Innanzitutto, occorre non farsi allettare dalle offerte delle banche e delle finanziarie (o, a maggior ragione, di qualche mediatore creditizio a caccia di nuovi clienti): il prestito di consolidamento comporta l’accensione di un nuovo debito, a condizioni non troppo convenienti. Anzi, non di rado gli interessi passivi applicati sui prestiti di consolidamento sono più alti di quelli che gravano normalmente sui tradizionali finanziamenti al consumo. Prima di firmare il contratto, dunque, meglio verificare l’ammontare del Taeg (tasso annuo effettivo globale), un indicatore che riassume tutti i costi di un prestito (tenendo conto, oltre che degli interessi passivi, anche delle spese accessorie come quelle richieste dalle banche per le pratiche di istruttoria). Quasi sempre i prodotti di consolidamento del debito hanno un Taeg che supera abbondantemente il 10% contro il 7-8% applicato invece ai normali finanziamenti al consumo (per l’acquisto dell’auto o per la ristrutturazione della casa). È bene dunque rottamare i vecchi debiti soltanto se è strettamente necessario, per non rischiare di pagare, alla fine, un quantitativo maggiore di interessi.

IL CONFRONTO

Occorre cercare con attenzione il prodotto più conveniente sul mercato poiché le condizioni proposte dagli intermediari possono differire notevolmente tra loro. Sono di grande aiuto i preventivatori online, cioè i siti internet che permettono di confrontare il costo dei prestiti erogati dalle principali banche e finanziarie attive in Italia. Gli indirizzi più cliccati sono attualmente Prestiti.it, PrestitiOnline, Supermoney e PrestitiSupermarket (www.prestitisupermarket.it).

L’ostruzionismo della banche: quando viene sottoscritto un prestito di consolidamento, di solito è la stessa banca che fornisce la nuova linea di credito a portare avanti le pratiche di estinzione anticipata dei finanziamenti precedentemente sottoscritti. A volte, però, può verificarsi qualche intoppo, visto che la legge non detta una disciplina specifica su questa materia. Gli istituti che hanno erogato i vecchi prestiti possono fare un po’ di ostruzionismo e chiedere una dichiarazione esplicita e firmata del debitore, prima di dichiarare estinto ogni rapporto. Una volta inoltrata la domanda di finanziamento, è bene dunque seguire passo passo la pratica, per evitare grattacapi burocratici. Superati questi ostacoli, però, il consolidamento dei debiti può portare indubbi benefici a chi lo sottoscrive a ragion veduta, dopo averne soppesato pregi e i difetti. L’esempio riportato sopra dimostra che i vantaggi possono esserci, eccome.

© 2010-2018 FairOne S.p.A. - P. IVA
- Iscrizione Elenco Mediatori Creditizi OAM n. M215 - PrestitiSupermarket.it è un servizio a Impatto Zero ©
Richiesto